Love bombing

Love bombing

Chissà dove volano gli aerei

chissà ora i loro nuovi target

il loro carico di bombe d’amore

quali rotte fatali solcheranno?

quali destini aitanti raderanno al suolo?

Il ragazzo li osserva

attraversare il suo cielo minacciosi

con sorrisi da squalo

disegnati su scintillanti carlinghe

li vede sulla sua testa, le sue spalle

grigie, lattiginose, invecchiate di colpo

su di esse già rovesciarono a tappeto

tonnellate devastanti di ferro e fuoco

la firma della menzogna e del dolore

Seduto qui sulle macerie

ascolta il rombo della squadriglia

gli occhi al cielo levati

Mentre scorre nelle sue vene

un sentimento diroccato demolito espugnato

tra le dita pagine di Bukowski

sottratte alle fiamme

Ed allora restiamo ad aspettarci invano

mentre il rombo si perde lontano

nel vago settentrione dei ricordi

Foto da Pinterest (sito boredpanda.com)

Fulvio Colucci